Storia

La ns associazione di promozione sociale è presente sul territorio dal 1979. La sua attività circolistica è di lunga tradizione, storica per la città di Ferrara, che nel tempo ha saputo cogliere la sfida del rinnovamento, mantenendo però ben ancorate le proprie radici.

ON-AIR

 

La nostra Missione

L’associazione di promozione sociale Arci Bolognesi si propone di promuovere attività culturali e artistiche,  nonché servizi, contribuendo in tal modo alla crescita culturale e civile dei propri soci e dei cittadini e una più completa formazione umana e civile.
L'obiettivo dell'associazione è quello di essere un luogo di aggregazione sociale per i giovani della città, ed un punto di riferimento per i cittadini del quartiere di Ferrara nel quale esso è inserito, un luogo nel quale poter passare in maniera costruttiva il proprio tempo libero, potendo partecipare ad attività culturali ed a momenti di condivisione sociale, con lo scopo di creare occasioni di socialità positiva per i giovani e combattere il fenomeno della solitudine e abbandono degli anziani.
Nello specifico, per il raggiungimento di tale obiettivo, l'associazione intende:
- organizzare attività musicali, quali concerti, serate musicali, dj-set, corsi di musica;
- organizzare dibattiti, presentazioni di libri, incontri su temi di attualità, anche in collaborazione con altre associazioni;
- svolgere attività di cultura cinematografica, dibattiti, conferenze, corsi e pubblicazioni;
- organizzare mostre ed esposizioni di arte, con particolare attenzione alle espressioni dell'arte giovanile;
- promuovere, anche in collaborazione con altre associazioni, l'attività di danza e ballo, nonché quella teatrale, in tutte le sue forme ed espressioni;
- divenire luogo di riferimento del quartiere, in cui le necessità dei cittadini residenti possano incrociarsi con l'offerta di cittadinanza attiva dei soci, attivando servizi di assistenza e piccoli servizi ai cittadini che ne avessero necessità;
- organizzare festival musicali, al fine di favorire la diffusione della cultura musicale giovanile ed una partecipazione consapevole, adottando nell'organizzazione degli stessi un approccio particolarmente attento all'impatto ecologico.

Tutti i campi in cui comunque si manifestino esperienze culturali, artistiche e formative e tutti quelli in cui si può dispiegare una battaglia civile contro ogni forma di ignoranza, di intolleranza, di violenza, di censura, sono potenziali settori di intervento dell’associazione.